ALLA MIA FAMIGLIA... Buona Pasqua!


Un missionario viveva da tantissimi anni in Cina. Non aveva battezzato nessuno (non era lì a convertire...), ma era riuscito in qualche modo a stabilire una bellissima relazione con un vecchietto cinese, con cui passava le ore e le giornate a chiacchierare del più e del meno, e a discutere delle cose di Dio. Era bello poter scoprire, grazie all'altro, un altro volto di Dio, un altro colore del Suo arcobaleno, un altro raggio della Sua luce.

Un giorno il missionario arrivò a parlare della risurrezione... Come spiegare al suo amico il mistero della risurrezione di Gesù? Provò, e riprovò, cercò esempi, metafore... ma il suo grande amico non riusciva a comprendere tale stupefacente mistero.

Finché un giorno il vecchio cinese disse al suo amico missionario: "Ascolta, da tanti giorni ti sforzi di spiegarmi quello che io non posso capire. Credo ci sia un unico modo perché io possa capire cos'è la risurrezione di Gesù: mostrami la tua risurrezione!"

" Mostrami la tua risurrezione" oggi lo sento rivolto a me! Come posso farlo? Cosa posso fare? E se la domanda fosse rivolta a te?

Ecco ognuno si cercherà la sua risposta.

Certo che la Pasqua di quest'anno sarà più testimoniata che insegnata e spiegata con le liturgie. In questa prospettiva trovano spazio "pasquale" le sofferenze, le lacrime, le morti di tutti questi giorni.

Ecco il mio augurio" respirate Pasqua"! Se siete con la famiglia genitori date voi la "benedizione Pasquale" in casa; mettete il Gesù di Pasqua seduto a tavola con voi...

Facciamolo ugualmente anche se la vivremo da soli,... perché soli non siamo mai....e alla sera poter dire " nonostante tutto anche quest'anno abbiamo fatto Pasqua insieme"!

Buona Pasqua allora mia comunità: insieme o da soli, con il sorriso o con le lacrime e da fragili. Lui ci prende per mano e ci dice "Alzati, risorgi con me"!

           Don Danilo